EDITORIALE

 

 

 

 

 

 

 

 

GIORNATA DI STUDIO

NAPOLEONE E LA SUA FAMIGLIA: UN’EUROPA DA RIVEDERE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il gruppo dei convegnisti nel prato del cassero di Castiglion Fiorentino.

 

 

 

Il 18 maggio 2019 si è svolta nella sala Sant’Angelo del cassero di Castiglion Fiorentino la prima giornata di studio interamente dedicata alla medaglistica napoleonica avente come tema Napoleone e la sua famiglia: un’Europa da rivedere. Vi hanno partecipato i direttori dei più importanti musei italiani, docenti universitari ed illustri studiosi della materia. Dopo un’introduzione di Ivo Biagianti, professore emerito all’Università degli Studi di Siena, il professor Giovanni Gorini dell’Università degli Studi di Padova ha affrontato la complessa problematica della medaglistica napoleonica mettendone in evidenza le diverse chiavi di lettura degli esemplari, in che modo i disegni preparatori delle medaglie siano stati trasferiti nel metallo dagli incisori e lo scopo propagandistico peculiarità di questa produzione. Le relazioni che hanno seguito la prolusione possono dividersi in due gruppi il primo dei quali affronta una tematica precisa sia di ampio respiro che legata ad un determinato personaggio o evento: Cristina Crisafulli (Museo Correr, Venezia) ha parlato delle derivazioni tipologiche dalle monete romane delle medaglie della dinastia napoleonica (Cristina Crisafulli, Museo Correr di Venezia), Franca Maria Vanni (Museo Medagliere dell’Europa Napoleonica) ha illustrato la figura di Letizia Bonaparte attraverso le medaglie che la raffigurano, Giuseppe Ruotolo (Accademia Italiana  di Studi Numismatici) ha posto l’accento sulle medaglie di Giuseppe Napoleone estendendo l’argomento alle monete prodotte a nome di questo sovrano nelle zecche spagnole, Arnaldo Turricchia ha presentato la vasta produzione delle medaglie dedicate alla nascita del re di Roma illustrandone quaranta esemplari. Il secondo gruppo concentratosi nel pomeriggio comprende le relazioni che avevano lo scopo di presentare le collezioni di medaglie napoleoniche esistenti nel Museo Bottacin di Padova (Valeria Vettorato), nella Veneranda Biblioteca Ambrosiana d Milano (Giancarlo Alteri) e nel Museo Archeologico di Bologna (Paola Giovetti).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’apertura del convegno.

 

 

 

Le relazioni, tutte di alto valore scientifico, hanno evidenziato alcuni spunti che potranno essere oggetto di approfondimento per studi futuri e fatto il punto sulla quantità delle medaglie napoleoniche presenti nei medaglieri dei musei italiani illustrati dai rispettivi direttori. 

La giornata di Studi organizzata a Castiglione ha dato la possibilità di far conoscere agli studiosi intervenuti il Museo Medagliere dell’Europa Napoleonica e di farne apprezzare la qualità e varietà degli esemplari esposti nella diverse vetrine, davanti alle quali i convegnisti si sono soffermati a lungo.

Già quando è stata data la notizia di questo convegno, l’interesse per l’iniziativa è testimoniato dalla concessione del patrocinio da parte di alcune prestigiose istituzioni quali la Società Italiana di Numismatica, l’Accademia Italiana di Studi Numismatici e la Società Mediterranea di Metrologia Numismatica. Tra i partecipanti al convegno anche il titolare della Biblionumis, il Dottor Luca Lombardi, che si è offerto di stampare gli atti ed al quale vanno i nostri più sentiti ringraziamenti. In questo volume infatti saranno raccolti i testi delle relazioni e quelli dei posters presentati, portando così un notevole contributo alla conoscenza di questa materia.

 L’evento castiglionese ha fatto entrare a pieno diritto il Museo Medagliere dell’Europa Napoleonica nel novero delle istituzioni museali di rilevanza nazionale che conservano medaglie napoleoniche ed ha consentito di poter gettare le basi per future collaborazioni con i musei di Bologna, Milano, Padova e Venezia, in occasione delle celebrazioni del 2021, duecentesimo anniversario della morte di Napoleone. E’ stato auspicato e fortemente richiesto, anche con la possibile collaborazione delle istituzioni presenti, che questa giornata a Castiglion Fiorentino invece che una manifestazione occasionale possa ripetersi con scadenza triennale prendendo il posto di quell’appuntamento periodico che era la Triennale della medaglia a Udine, unico momento di confronto per gli studiosi di medaglistica italiani e stranieri.

Un doveroso ringraziamento agli sponsor: la ditta Borghini, le Souvenir Napoléonien e il Comune di Castiglion Fiorentino per l’impegno e la collaborazione dimostrata in questa occasione. Senza di loro questo evento non sarebbe stato possibile.

 

Franca Maria Vanni

medaglierenapoleonico@gmail.com

http://www.museicastiglionfiorentino.it/

Via del Tribunale 8, Castiglion Fiorentino (AR)

  • Facebook - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle