top of page

LE STORIE NAPOLEONICHE

LE MEDAGLIE FANTASMA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NAPOLEONIDE NM.1


GLI STUDI DEL GIOVANE NAPOLEONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con la scelta di questo soggetto, Petronj avvia la sua opera volendo mostrare come il destino dell’Imperatore sia segnato sin dall’inizio della sua stessa vita da un fato superiore: la presenza di Minerva, dea della saggezza, evocata anche dalla civetta raffigurata sul fianco del piano di lavoro dello studente e raffigurata nelle sembianze di Nume tutelare, conferma come la sua stessa formazione giovanile non sia stata casuale ma improntata, da una volontà superiore, alla sua preparazione ad un futuro da sovrano.

Interessante anche la scelta iconografica di rappresentare il giovane studente negli abiti dell’antichità classica e nell’atto di occuparsi di materie scientifiche come la geometria confermata dalla presenza del compasso nelle sue mani. Non può sfuggire il rimando all’artiglieria, arma sapiente, in cui il giovane Bonaparte eccelse durante la sua permanenza nei collegi militari di Brienne ed Autun.

La legenda nel giro alto della medaglia è: “IUVENTUS AUGUSTI” ovvero “Gioventù dell’Imperatore”.

 

 

Alain Borghini

Scarica il PDF
image002.jpg
bottom of page