LE STORIE NAPOLEONICHE

 

 

 

 

 

 

 

Cronache Rivoluzionarie

 

1788 - 1799

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I PROTAGONISTI:

               

FRANCESCO CLAUDIO AMORE, MARCHESE DI BOUILLE’

 

Nato a Saint EbLé, aveva 48 anni nel 1788.

 

Il generale de Bouillé era l'uomo forte dell'esercito. Sempre favorevole a una soluzione di forza, dimostrò la sua intransigenza a Metz, dove era governatore delle Trois Evéches. Dichiarò pubblicamente la sua intenzione di applicare rigorosamente gli editti reali che richiedevano la sorveglianza militare dei Parlamenti. Le Camere furono messe sotto chiave, le porte sorvegliate dai soldati e i magistrati furono informati che qualsiasi tentativo di organizzare riunioni sarebbe stato punito con un ordine d’arresto reale. Veterano della Guerra dei Sette Anni, questo energico ufficiale contribuì alla lotta per l'indipendenza delle colonie americane, come governatore della Martinica e di Santa Lucia. Nonostante il suo temperamento focoso, la sua fedeltà al Re era incrollabile e dimostrò la sua integrità rifiutando l'offerta di Luigi XVI di pagare i suoi debiti.

 

 

NOTIZIE FLASH (dal 1 al 31 dicembre 1788)

 

1.Romans, Si apre la sessione degli Stati del Delfinato: 89 nobili, 45 ecclesiastici e 119 delegati del Terzo Stato devono discutere le richieste della provincia agli Estati Generali.

2. Parigi, Un decreto della polizia consente la creazione di centri di beneficenza per assistere i poveri della città.

5.Romans, il Re permette agli Estati del Delfinato di eleggere i deputati della provincia agli Estati Generali tra i membri degli stessi Stati del Delfinato. Si tratta di una deroga alla prassi tradizionale.

5 Parigi, l’Accademia Reale di Musica esegue Démophon, un'opera di Luigi Cherubini su libretto di Jean François Marmontel.

6 Parigi, L'intendente di Bretagna, Bertrand de Molleville, si dimette. Aveva lasciato Rennes in luglio.

9 Parigi, La Senna si è ghiacciata. Il prevosto rende illegale attraversare il fiume e chi viene sorpreso a pattinare sul ghiaccio viene multato.

10 Parigi, le sei corporazioni di mercanti della città pubblicano una "Petizione di cittadini residenti a Parigi" scritta dal dottor Joseph Ignace Guillotin in cui si chiede la libertà di stampa e il raddoppio del numero dei deputati del Terzo Stato agli Stati Generali.

11 Parigi, Il medico e naturalista Felix Vicq d'Azyr entra a far parte dell'Accademia di Francia.

12 Versailles, la seconda Assemblea dei notabili si scioglie dopo aver chiesto che la riunione degli Estati generali sia organizzata secondo le modalità antiche. La mossa provoca grande disappunto.

19 Parigi, Il Parlamento risponde al dottor Guillotin vietando la sua petizione e ribadendo che le petizioni collettive sono illegali.

23 Rennes, Esce “L’Heraut de la Nation”, un giornale patriottico pubblicato da Michel Ange Bernard Mangourit de Champ Duguet, un famoso diplomatico e massone.

27 Versailles, Il Re concede il raddoppio dei rappresentanti del Terzo Stato.

29 Rennes, Gli Stati della Bretagna si aprono nel convento dei Cordiglieri.

Dicembre 1788

 

Scarica il pdf
IMG_20210607_161925 - Copia.jpg
Cronache Rivoluzionarie n. 46_page-0004 - Copia.jpg
Cronache Rivoluzionarie n. 46_page-0005.jpg
Cronache Rivoluzionarie n. 46_page-0006.jpg
Cronache Rivoluzionarie n. 46_page-0007.jpg
Cronache Rivoluzionarie n. 46_page-0008.jpg