Notizie dai Musei Napoleonici 

 

 

 

 

 

 

 

 

MUSEO NAPOLEONICO DI SICILIA

 

Storia di una inconscia passione

         Il “MUSEO NAPOLEONICO DI SICILIA”, il primo nel suo genere nell’isola, nasce come istituzione privata, frutto della smisurata passione del suo Curatore, per Napoleone e la sua storia. Quella che era una passione “intima”, nata quasi inconsciamente in giovanissima età e condivisa per anni solo con familiari e amici, con il tempo è divenuta “pubblica”. È iniziata così la stagione degli incontri tra appassionati, miniconferenze con associazioni culturali, lezioni nelle scuole, visite ai luoghi napoleonici, partecipazione ad eventi, cura della biblioteca tematica, raccolta di cimeli, documenti e curiosità. Con gli anni, l’interesse si è esteso anche all’arco temporale che precede l’epopea napoleonica e agli effetti che la cultura illuminista e giacobina ebbe nel Regno di Napoli e specialmente nella maggiore delle Due Sicilie.

Perché un Museo?

       La creazione del Museo mira a dare una degna collocazione alle “raccolte” frutto di fortuite acquisizioni, piccole donazioni, ma soprattutto di gravosi sacrifici e tenace impegno del suo ideatore e curatore. L’istituzione mira anche a valorizzare le figure di illustri siciliani, quasi sconosciuti alla storiografia ufficiale, come il palermitano Francesco Paolo di Blasi e il siracusano Gaetano Abela, che, per la condivisione delle idee illuministe e rivoluzionarie, hanno dovuto pagare con la vita. Altri straordinari personaggi, come il catanese Giovanni Gambino o l’acese Alfio Grassi, per difendere le loro scelte, furono costretti all’esilio perpetuo. Lontani dalla terra nativa divennero però testimoni diretti e protagonisti della storia napoleonica e sostenitori degli ideali che troveranno compimento nel Risorgimento e nell’Unità d’Italia.

Napoleone sbarca in Sicilia

        La struttura museale, in fase di allestimento e la cui apertura è prevista entro il 2021, sarà allocata in un antico edificio del centro storico di Acireale, in provincia di Catania, città ricca di storia, arte e tradizioni le cui origini rimandano al mito greco del pastorello Aci e della ninfa Galatea. Posta ai piedi dell’Etna e bagnata dallo Jonio, dove si riversano le gelide acque del fiume Aci, Acireale è famosa anche per le benefiche acque termali, i pregevoli limoni, il carnevale e le squisite granite. A pochi centinaia di metri dal nascente museo napoleonico si può visitare il Museo Regionale delle Uniformi Storiche, le splendide chiese e i palazzi barocchi che impreziosiscono il centro storico cittadino. Il MUSEO NAPOLEONICO DI SICILIA nasce in quella che fu, emblematicamente, la casa natale di Gregorio Romeo, un giovane eroe siciliano dei moti pre risorgimentali del 1848. Il patriota, nato in Acireale nel 1825, morì in esilio appena venticinquenne, dopo il fallimento della rivoluzione che aveva dato, per oltre un anno, l’indipendenza alla Sicilia. Il Romeo, raffinato poeta e valoroso combattente, rappresenta l’epigono del pensiero e degli ideali rivoluzionari e napoleonici che, anche in Sicilia, nonostante le forti resistenze borboniche e inglesi che ne impedirono il riscatto, furono determinanti per la nascita di una “coscienza” nazionale di indipendenza e libertà.

Per un percorso di libertà

         Nelle quattro sale che ospiteranno il piccolo museo, in raffinate ambientazioni d’epoca, sarà esposta una collezione di documenti e cimeli napoleonici del primo e del secondo impero francese, del regno d’Italia, memorie sui napoleonidi nonché testimonianze delle lotte pre risorgimentali in Sicilia che portarono all’unità nazionale, all’insegna di quel tricolore che Napoleone stesso aveva voluto. Il sito ospiterà, in una distinta saletta di consultazione e lettura, anche la “biblioteca napoleonica” con circa 250 testi, dal 1700 ai giorni nostri, in costante incremento.

 

Curatore: Dott. Giuseppe D'Urso

 

Articolazione delle Sale:

    1  - Sala del “Souvenir Napoléonien”   1789 – 1870

Dalla Rivoluzione Francese al Secondo Impero

    2  - Saletta Alfio Grassi

Il  “proscritto” acese al seguito di Napoleone

    3 - Sala Gregorio Romeo   1815 – 1848

Dal Proclama di Rimini di Gioacchino Murat al nuovo Regno di Sicilia

    4 - Saletta della Bandiera   1848 – 1861

             Il Risorgimento d’Italia

    5 - Biblioteca napoleonica  

 

 

 

 

 

 

 

Recapiti:
Dott. Giuseppe D’Urso 
Via Salvatore Bella, 3 
   95024  ACIREALE (CT)
Tel. 095 7632585      Mobile. 3666200208
Mail   dott.giuseppedurso@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 

medaglierenapoleonico@gmail.com

http://www.museicastiglionfiorentino.it/

Via del Tribunale 8, Castiglion Fiorentino (AR)

  • Facebook - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle
  • YouTube