Notizie dai Musei Napoleonici 

 

 

 

 

 

 

 

COMUNE DI PAVIA

MUSEI CIVICI

Materiali conservati presso i Musei Civici di Pavia

 

relativi al PERIODO NAPOLEONICO

La collezione di età napoleonica conservata presso i Musei Civici di Pavia è composta da diversi materiali: documenti del periodo di dominazione napoleonica (1796 - 1814), incisioni che raffigurano l'assedio della città da parte delle truppe francesi, medaglie che ricordano la morte di Napoleone, un dipinto che ritrae Napoleone nelle aule dell'Università di Pavia, sigilli e disegni dell'albero della libertà, documentazione dell'istituzione della Scuola Militare. Tale materiale va messo in relazione alla ricca documentazione dell’Archivio Storico Civico e della Municipalità. Infine, i Musei Civici possiedono la versione in gesso del Fregio con il Trionfo di Alessandro Magno a Babilonia, che Bertel Thorvaldsen realizzò al Palazzo del Quirinale in onore della visita di Napoleone Bonaparte.

 

In occasione del Bicentenario saranno organizzate mostre tematiche, visite guidate in museo e in città, conferenze, approfondimenti sul periodo napoleonico di Pavia, attività didattiche, in collaborazione con la Biblioteca e l'Archivio Storico.

 

 

ELENCO:

 

1. Paolo Mescoli

Albero della Libertà

Secolo: XVIII

Tipologia: grafica

Soggetto: Albero della libertà.

Materia e tecnica: pastello su carta

Misure: 48 x 33

 

N.Inv: Ris. dis. 2

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: Narra un diarista del tempo: 3 luglio domenica ... Nel mezzo della piazza [Grande, ndr.] era già scavato e preparato il buco nel pavimento, ma coperto con un grande cassone cubico e depinto a guisa di un grande pidestallo...sopra i suoi quattro angoli sono eretti i fasci consolari colla scure e sopra di essa una berretta rossa di lana. L'albero ... consiste di una lunga antenna dipinta coi tre colori a larghe bande avvolte intorno a spira. Si tratta, dunque, dell’albero ‘ufficiale’: i giacobini ne avevano già piantato un altro, un vero pioppo estirpato in un bosco ai margini

dell’abitato, trascinato per le vie cittadine e issato davanti al Duomo con il berretto frigio in cima.

 

2. Avviso per l'istituzione della Guardia Nazionale a Pavia, 22 fiorile IX

Data: 1797 Secolo: XVIII

Tipologia: documento

Soggetto: Guardia Nazionale.

Materia e tecnica: carta

Misure: 28 x 15 (irr)

N.Inv: s.i.

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: Anche a Pavia, come nel resto dei territori conquistati dall'armata francese, la Guardia Nazionale nasce nel 1797 come reparto armato dell'amministrazione municipale, con obbligatorietà del servizio per tutti i cittadini, chiamati a turno sulla base di una coscrizione rionale.

 

3. Bonaparte perdona i pavesi

Secolo: XIX

Tipologia: grafica

Soggetto: Rivolta di Pavia.

Materia e tecnica: litografia su carta

Misure: 14,6 x 19,6

N.Inv: SP d 28

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: La scena si svolge davanti al Castello e nelle vicinanze del collegio Caccia, dove verrà siglata la resa della città, dopo tre giorni di repressione della rivolta. Una litografia analoga, ma con legenda in francese, si trova in "Vie de Napoléon", Bruxelles, 1827.

 

4. Domenico Aspari (1745 - 1831)

Festa della Federazione della Repubblica Cisalpina 21 messidoro 1797

Secolo: XVIII Tipologia: stampa

Soggetto: Festa della Federazione Cisalpina.

Materia e tecnica: carta

Misure: 44,3 x 66,6

N.Inv: SOR P 4451

Collocazione: deposito

Notizie Storiche: Nel luglio del 1797 Milano celebra la Federazione della Cisalpina con una imponente festa, esemplata su quella parigina del 14 luglio 1790. Alla manifestazione tutte le città della Repubblica sono presenti con una rappresentanza formata dalla Guardia Nazionale e dai delegati della Municipalità.

 

5. Giuseppe Pietro Bagetti - Schuderer

I.ère Vue de la ville de Pavie / Le Gènèral Augereau s’empare de cette ville / 13 maj 1796

Data: 1802

Secolo: XIX

Tipologia: grafica

Soggetto: Presa di Pavia da parte delle truppe francesi

Materia e tecnica: acquaforte ritoccata ad acquarello su carta

Misure: 58 x 85

N.Inv: Ris St 1027

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: La stampa è parte dell'opera Vues des champs de bataille de Napoléon en Italie, Année 1796 - 1800, voluta da Napoleone e commissionata a geografi piemontesi. Il ritocco ad acquerello è successivo. Rappresenta l'arrivo a Pavia delle truppe francesi, che sfilano regolarmente e in ordine nella campagna appena fuori dalle mura ed entrano in città da porta S. Maria in Pertica. La lunga teoria di soldati è appena percepibile nel tranquillo paesaggio dominato dal profilo urbano.

 

6. Giuseppe Pietro Bagetti - Schuderer

II.e Vue de la ville de Pavie / Prise de cette ville révoltée contre les Francais

Data: 1802

Secolo: XIX

Tipologia: grafica

Soggetto: Rivolta di Pavia contro le truppe francesi.

Materia e tecnica: acquaforte ritoccata ad acquarello su carta

Misure: 58 x 85

N.Inv: Ris St 1028

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: La stampa è parte dell'opera Vues des champs de bataille de Napoléon en Italie, Année 1796 - 1800.

La scena riprodotta è di qualche giorno successiva all'arrivo delle truppe in città e testimonia un clima completamente mutato: si tratta della rivolta antifrancese, nella quale hanno larga parte le popolazioni del contado e i rappresentanti del clero, regolare e secolare. L'azione è dominata dagli scontri a fuoco.

 

7. Medaglione con morte edificante di Napoleone

Secolo: XIX

Tipologia: arti minori

Soggetto: Napoleone.

Materia e tecnica: metallo

Misure: Ø 18

N.Inv: AM 638

Collocazione: esposizione

 

8. Romeo Borgognoni (1875 – 1940)

Napoleone assiste ad una lezione di Alessandro Volta all'Università di Pavia

Data: 1900

Secolo: XXI

Tipologia: pittura

Soggetto: Alessandro Volta, Napoleone, Università.

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 120 x 170

N.Inv: P 904

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: Il Premio Frank è un concorso triennale a tema storico, indetto dalla civica scuola di Pittura, a partire dal 1841. Per 1900 viene scelto l’episodio narrato dal diarista Fenini, che non trova, però, altro riscontro documentario.

L’Imperatore aveva già ricevuto il celebre fisico a Parigi nel 1801 per la presentazione della pila.

 

9. Proclama con indicazioni sulla funzione del Dipartimento del Ticino, 22

fruttidoro V (8 settembre 1797)

Secolo: XVIII

Tipologia: documento

Soggetto: Dipartimento del Ticino.

Materia e tecnica: carta

Misure:

N.Inv: s.i.

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: Il Dipartimento, con capoluogo Pavia, avrà vita breve. Già nel 1798, a seguito di un riordino amministrativo, viene soppresso e il suo territorio è riaggregato in parte nell'Alto Po, in parte nell'Olona. La cessazione delle funzioni di Amministrazione centrale comporta una perdita di prestigio, che viene vissuta dalla città con "malcontento, languore e costernazione".

 

10. Sigillo con la figura della Libertà, con picca e berretto frigio, e legenda: Libertà- Eguaglianza

Secolo: XIX

Tipologia: sfragistica

Soggetto: Francia Libertà

Materia e tecnica: metallo

Misure: Ø 2

N.Inv: S e P 31

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: In epoca ‘francese’ una particolare cura viene posta alla veicolazione del messaggio rivoluzionario con le più svariate forme: una vera e propria azione di propaganda, che passa anche attraverso sigilli, intestazioni, bottoni, coccarde

 

11. Carle Vernet

Sommossa dei Pavesi contro i francesi

Secolo: XVIII

Tipologia: grafica

Soggetto: Rivolta dei pavesi contro i francesi.

Materia e tecnica: carta

Misure: 29,5 x 39

N.Inv: SP d 29

Collocazione: esposizione

 

12. L. Manfredini

Medaglia per i Comizi di Lione

Data: 1801

Secolo: XIX

Tipologia: numismatica

Soggetto: Comizi di Lione.

Materia e tecnica: bronzo

Misure: Ø 5,5

N.Inv: M 456

Collocazione: deposito

Notizie Storiche: Sul dritto il Genio delle Arti e del Commercio che offre la nuova Costituzione alla Repubblica Cisalpina con leggenda SPEM BONAM CERTAMQVE DOMVM REPORTO HOR, sul rovescio la scritta VOTI PUBBLICI PER LA PROSPERITA' ETERNA DELLA REPUBBLICA CISALPINA ASSICURATA COLLA COSTITUZIONE AVSPICE BONAPARTE.

 

13. Sigillo civico, campanella in bronzo, urna lignea per votazioni comunali

Secolo: XVI, XVIII

Tipologia:

Soggetto: Sigillo civico, campanella in bronzo, urna lignea per votazioni comunali con immagine del Regisole.

Materia e tecnica: legno, bronzeo

Misure:

N.Inv: S.e P. 27, AM 503, AM 821

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: Su ciascuno degli oggetti si trova riprodotto il Regisole, antica statua equestre raffigurante un imperatore romano, divenuta simbolo della città, ancora oggi riconosciuto. All’arrivo dei francesi nel maggio 1796, ritenuta emblema del potere imperiale, viene atterrata da un gruppo di giacobini e sostituita con un albero della libertà. Nel 1937 viene inaugurata l'attuale statua ispirata a quella storica e opera dello scultore Francesco Messina.

 

14. Adam Albrecht

Il barone Bellisomi alla battaglia della Moscova

Data: 1812

Secolo: XIX

Tipologia: pittura

Soggetto: Battaglia della Moscova.

Materia e tecnica: olio su tela

Misure: 65,5 x 74,5

N.Inv: P 564

Collocazione: esposizione

Notizie Storiche: In basso a destra è riportato: "Presa fatta da S.A.I. del gran fortino di Borodino alla Battaglia della Moscova in mattina del 7 settembre 1812 disegnato dal vero e dipinto da Adam Albrecht". Figlio del marchese Pio, Carlo Bellisomi era stato Guardia d'onore durante la visita di Napoleone a Pavia, nel 1805. Scudiere del vicerè Eugenio di Beauharnais, venne ferito sotto il cavallo colpito da un proiettile di cannone. Per i meriti durante la battaglia della Moscova viene creato Barone dell'Impero.

 

15. Cesare Ferreri (1802 – 1859),

Figurino della divisa degli allievi della scuola militare

Secolo: XIX

Tipologia: pittura

Soggetto: Scuola militare - Collegio Ghislieri.

Materia e tecnica: disegno acquerellato su carta

Misure: 30 x 21

N.Inv: FF 191

Collocazione:

Notizie Storiche: La Scuola Militare viene istituita da Napoleone a Pavia nel 1805, con sede presso il collegio Ghislieri.

 

16. Anonimo

Collegio Ghislieri

Secolo: XIX

Tipologia: grafica

Soggetto: Collegio Ghislieri - Scuola Militare.

Materia e tecnica: stampa su carta

Misure: 14,1 x 20,3

N.Inv: Sp c 162

Collocazione: deposito

Notizie Storiche: Antica e gloriosa istituzione voluta da Michele Ghislieri alla metà del Cinquecento come residenza per gli universitari di fuori Pavia, con l’arrivo dei francesi il collegio assume la denominazione ‘Nazionale’. Nel 1805 viene scelto per ospitare la Scuola Militare, per la quale viene costruita una nuova palazzina, a fianco dell’edificio originario.

 

17. Bertel Thorvaldsen, Il trionfo di Alessandro Magno a Babilonia

17 altorilievi in gesso, copia di bottega in dimensioni ridotte del fregio realizzato per il Quirinale come omaggio in occasione della visita di Napoleone Bonaparte a Roma.

 

 

 

 

www.museicivici.pavia.it

museicivici@comune.pv.it

 

 

nuovo COMUNE_PAVIA assessorato - musei c
nuovo COMUNE_PAVIA assessorato - musei c

medaglierenapoleonico@gmail.com

http://www.museicastiglionfiorentino.it/

Via del Tribunale 8, Castiglion Fiorentino (AR)

  • Facebook - Black Circle
  • TripAdvisor - Black Circle
  • YouTube